Questo sito utilizza i cookie per migliorarne la consultazione. Come usiamo i cookie e come modificare le proprie impostazioni.

Trasparenza e accesso ai documenti

Il principio di trasparenza sancisce il diritto di accesso del pubblico ai documenti delle istituzioni dell'UE, compresi il Consiglio europeo e il Consiglio. Inoltre implica che i ministri deliberano e votano in seduta pubblica su tutti i futuri atti legislativi dell'UE. Dall'entrata in vigore del trattato di Lisbona, il 1º dicembre 2009, le disposizioni specifiche sull'accesso del pubblico ai documenti delle istituzioni e organi dell'UE e sulla trasparenza del processo decisionale per quanto riguarda i progetti di atti legislativi sono stabilite dall'articolo 15 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE).

Il registro pubblico dei documenti, operativo dal 1º gennaio 1999, contiene riferimenti a documenti non sensibili presentati al Consiglio europeo, al Consiglio o a uno degli organi preparatori che devono servire da base per le deliberazioni, che hanno rilevanza ai fini del processo decisionale o che rispecchiano l'andamento dei lavori su un determinato fascicolo.