Avviso giuridico

Le informazioni contenute nel presente sito web sono soggette alle norme in materia di protezione dei dati personali, di diritto d'autore e a una clausola di esclusione della responsabilità del Consiglio.

La consultazione o l'uso del sito implica la piena accettazione delle condizioni generali sotto indicate.

Protezione dei dati personali

Il Consiglio si impegna a rispettare la vita privata. La tutela delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati personali da parte del Consiglio è fondata sul regolamento (CE) n. 45/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2000, che determina i principi e gli obblighi che le istituzioni europee devono rispettare allorché trattano dati personali e sulla decisione 644/2004 del Consiglio, del 13 settembre 2004, che stabilisce ulteriori norme d'attuazione relative al trattamento dei dati personali per quanto riguarda il Consiglio.

Per "dati personali", s'intende qualsiasi informazione concernente una persona fisica identificata o identificabile. Si considera identificabile la persona che può essere identificata, direttamente o indirettamente, in particolare mediante riferimento a un numero di identificazione o a uno o più elementi specifici della sua identità.

In linea di principio, per accedere alle informazioni disponibili sul sito del Consiglio o tramite esso, l'utente non deve fornire dati personali. Tuttavia, al fine di utilizzare taluni servizi in linea, ad esempio per chiedere di poter visitare il Consiglio o per rivolgere una domanda al Servizio Informazioni al pubblico, al momento di riempire il modulo potrebbe essere richiesto di fornire informazioni personali quali coordinate di contatto (nome e cognome, professione, indirizzo postale, indirizzo e-mail, numero di telefono o nazionalità). Il Consiglio raccoglierà tali informazioni personali solo nella misura necessaria a soddisfare l'esatto scopo specificato per ciascun servizio in linea.

Per ciascun servizio specifico in linea, le informazioni relative al controllore dei dati (la persona responsabile del trattamento dei dati raccolti relativi all'utente) compaiono in una informativa sulla privacy pubblicata da ciascuno di detti servizi e/o in un pubblico registro delle operazioni di trattamento dei dati tenuto dal responsabile della protezione dei dati dell'istituzione interessata.

All’interno della sezione PRADO del sito sono riportati soltanto (le parti dei) documenti modello che sono stati forniti ufficialmente dal paese partecipante (proprietario del documento) per la pubblicazione su Internet. Non sono utilizzati dati personali autentici, salvo se necessario. Al fine di garantire la protezione della vita privata e dei dati personali, quando è fatto uso di documenti autentici (anziché di modelli), si assicura, per quanto possibile, che non sia leggibile alcuna indicazione che permetta di identificare una persona, a meno che i dati individuali non siano l'oggetto del contributo.

Per esercitare i propri diritti in materia o per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente al controllore dei dati responsabile. È inoltre possibile consultare il responsabile della protezione dei dati del Consiglio al fine di ottenere un parere sulle operazioni di trattamento che riguardano l'utente o dallo stesso svolte. Ove si ritenga che i propri diritti siano stati violati in conseguenza del trattamento dei propri dati personali, è possibile presentare un reclamo al garante europeo della protezione dei dati, l'autorità di controllo indipendente.

Il presente sito fornisce a volte collegamenti ipertestuali ad altri siti Internet. Dal momento che il Consiglio non ha alcun controllo su tali siti, si consiglia di esaminare le loro politiche in materia di tutela della vita privata.

Cookie

Questo sito utilizza Google Analytics, un servizio di analisi dei dati web fornito da Google, Inc. che permette di analizzare il traffico sul sito, e Site Improve per individuare e correggere gli errori relativi all'accessibilità. Per maggiori informazioni, si consulti la pagina dedicata alla nostra politica dei cookie.

Clausola di esclusione della responsabilità giuridica

Il presente sito del Consiglio consente al pubblico un più ampio accesso alle informazioni relative alle attività del Consiglio e, più in generale, alle sue politiche. L'obiettivo perseguito è quello di fornire informazioni aggiornate e precise. Il Consiglio non si assume tuttavia alcuna responsabilità per quanto riguarda le informazioni contenute nel sito. Tali informazioni:

  • sono di carattere esclusivamente generale, e non riguardano fatti specifici relativi ad una persona o ad un organismo determinati;
  • non sono necessariamente esaurienti, complete, precise o aggiornate;
  • sono talvolta collegate con siti esterni sui quali i servizi del Consiglio non hanno alcun controllo e per i quali il Consiglio non si assume alcuna responsabilità;
  • non costituiscono un parere di tipo professionale o giuridico (per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato).

Va ricordato che non si può garantire che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Pertanto fanno fede unicamente i testi della normativa dell'Unione europea pubblicati nelle edizioni elettroniche della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

È nostra cura ridurre al minimo le disfunzioni imputabili a errori tecnici. Alcuni dati o informazioni presenti nel sito potrebbero tuttavia essere stati inseriti o strutturati in archivi o formati non esenti da errori. Non possiamo pertanto garantire che il servizio non subisca interruzioni o che non sia in altro modo influenzato da tali problemi. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, si provvederà a correggerli. Il Consiglio non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda i danni diretti o indiretti che possono derivare dall'uso del sito.

La presente clausola di esclusione della responsabilità non ha lo scopo di limitare la responsabilità del Consiglio in violazione di disposizioni della legislazione nazionale o dell'UE applicabile, né di escluderla nei casi in cui non può essere esclusa in forza dell'articolo 340 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE).