Consiglio "Occupazione, politica sociale, salute e consumatori" (EPSCO)

Consiglio dell'UE

Il Consiglio EPSCO si adopera per aumentare i livelli di occupazione e migliorare le condizioni di vita e di lavoro garantendo un livello elevato di salute umana e di protezione dei consumatori all'interno dell'UE.

Come lavora il Consiglio EPSCO?

Il Consiglio EPSCO riunisce i ministri responsabili dell'occupazione, degli affari sociali, della salute e della politica dei consumatori di tutti gli Stati membri dell'UE. Partecipano alle sue sessioni anche i pertinenti commissari europei.

Sono organizzate generalmente quattro sessioni del Consiglio EPSCO all'anno, di cui due di norma dedicate esclusivamente all'occupazione e alla politica sociale.

Politica in materia di occupazione, politica sociale, salute e consumatori

L'obiettivo generale dell'azione dell'UE è migliorare il tenore di vita e la qualità della vita dei cittadini, in particolare mediante posti di lavoro di alta qualità e livelli elevati di protezione sociale, protezione della salute e protezione degli interessi dei consumatori.

Nel campo dell'occupazione e della politica sociale, il Consiglio è responsabile dell'elaborazione degli orientamenti annuali per l'occupazione che gli Stati membri seguono nelle loro politiche nazionali. Adotta inoltre, insieme al Parlamento europeo, atti legislativi intesi a migliorare le condizioni di lavoro, l'inclusione sociale e la parità di genere.

Mentre gli Stati membri hanno competenza esclusiva per quanto riguarda la definizione delle politiche nazionali in materia di salute, nonché l'organizzazione e la fornitura dei servizi sanitari, il Consiglio adotta, insieme al Parlamento europeo, la normativa concernente la qualità e la sicurezza degli organi e del sangue umani, i diritti dei pazienti nell'ambito dell'assistenza sanitaria transfrontaliera, nonché la qualità e la sicurezza dei farmaci e dei dispositivi medici.

Per quanto riguarda la protezione dei consumatori, il Consiglio adotta, insieme al Parlamento europeo, norme UE per la protezione della salute e della sicurezza dei consumatori e dei loro interessi economici.

Priorità della presidenza estone

La presidenza estone accoglie con favore la proposta della Commissione europea sul pilastro europeo dei diritti sociali. Intende portare avanti il dibattito sull'approvazione del pilastro a livello politico in sede di Consiglio.

La presidenza estone proseguirà i lavori sull'aggiornamento e sulla semplificazione dei regolamenti relativi al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale. Affinché le persone possano percepire più rapidamente le prestazioni cui hanno diritto quando si spostano tra gli Stati membri, la presidenza intende lavorare allo scambio elettronico dei dati sulla sicurezza sociale tra gli Stati membri.

La presidenza mira inoltre a condurre a buon fine i negoziati sulla direttiva relativa al distacco dei lavoratori.

Per ridurre l'esposizione a sostanze cancerogene sul luogo di lavoro, la presidenza ritiene importante fissare nell'UE valori limite per altre sostanze pericolose. A tal fine, una delle priorità della presidenza è la modifica della direttiva sugli agenti cancerogeni e mutageni.

Per quanto riguarda la salute, la presidenza estone intende approfondire ulteriormente la discussione tra gli Stati membri sulla riduzione dei danni causati dall'alcol. Per creare le condizioni necessarie a estendere l'uso e la circolazione transfrontaliera dei dati sanitari, a fini terapeutici e di ricerca e innovazione, la presidenza ritiene importante attuare i principi del mercato unico digitale nel settore sanitario.