Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo

Per seguire Donald Tusk:

In primo piano

Proposta concernente una nuova intesa per il Regno Unito nell'Unione europea

Il 2 febbraio 2016 il presidente Donald Tusk ha presentato una proposta concernente una nuova intesa che risponda a tutte le preoccupazioni del primo ministro Cameron. La proposta dovrebbe costituire una solida base per negoziare un compromesso con i 28 Stati membri.

"Essere o non essere insieme, questo è il problema cui va data una risposta, non soltanto da parte del popolo britannico in un referendum, ma anche, nelle prossime due settimane, dagli altri 27 membri dell'UE."

Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo

Sostegno alla Siria, 4 febbraio 2016

Il presidente Donald Tusk rappresenterà l'UE, insieme ai commissari Mogherini, Hahn e Stylanides, alla conferenza di Londra sul sostegno alla Siria e alla regione.

Quella della Siria è la più grande crisi umanitaria su scala mondiale. La conferenza, organizzata congiuntamente da Regno Unito, Germania, Kuwait, Norvegia e Nazioni Unite, riunirà i leader mondiali per raccogliere i fondi necessari ad aiutare i milioni di persone la cui vita è stata sconvolta dal conflitto nella regione.

Alla conferenza, i leader si adopereranno per:

  • reperire nuovi e consistenti finanziamenti per gli aiuti umanitari d'urgenza e le necessità a più lungo termine
  • fissare obiettivi ambiziosi in materia di istruzione e opportunità economiche, per trasformare la vita delle persone colpite dal conflitto in Siria, ma anche dei rifugiati nei paesi vicini
  • chiedere protezione per i civili e lavorare a una soluzione politica per mettere fine al conflitto siriano

Il presidente Tusk annuncerà un importante contributo dell'UE agli sforzi umanitari della comunità internazionale.

L'Unione europea e i suoi Stati membri stanno guidando collettivamente la risposta internazionale alla crisi. Sono stati stanziati 4,2 miliardi di EUR di aiuti per assistere i siriani nel loro paese nonché i rifugiati e le comunità di accoglienza nei paesi vicini: Libano, Giordania, Iraq, Turchia ed Egitto

Prossimo Consiglio europeo, 18 e 19 febbraio 2016 

Il Consiglio europeo sarà incentrato su due questioni principali:

Regno Unito

A seguito delle discussioni del Consiglio europeo del dicembre 2015 sui piani del Regno Unito per un referendum sulla permanenza o l'uscita dall'UE, il presidente Donald Tusk ha presentato una proposta concernente una nuova intesa che risponda a tutte le preoccupazioni del primo ministro Cameron.

La proposta dovrebbe costituire una base per raggiungere un accordo nel prossimo Consiglio europeo.

Migrazione

Il Consiglio europeo farà il punto sull'attuazione delle decisioni che ha adottato in risposta alla crisi migratoria e dei rifugiati

Dal 1º dicembre 2014 Donald Tusk è a capo del Consiglio europeo, l'istituzione che stabilisce le priorità e gli orientamenti politici dell'UE. È suo compito preparare e presiedere le riunioni dell'istituzione. Assicura inoltre, al suo livello, la rappresentanza esterna dell'Unione nel quadro della politica estera e di sicurezza comune.