Tirocini - domande frequenti

Segretariato generale

Tirocini

Posso svolgere un tirocinio durante l'estate?
No. I tirocini non sono disponibili in luglio e agosto.

Sono prese in considerazione le candidature spontanee?
No. Tutte le candidature per un tirocinio devono seguire la procedura di domanda descritta sul sito web.

Chi può candidarsi

Non ho ancora ricevuto il diploma di laurea. Posso candidarmi per un tirocinio retribuito?
È possibile candidarsi se la data del certificato di laurea è antecedente la firma del contratto di tirocinio.

Posso candidarmi sia per il tirocinio retribuito che per quello obbligatorio?
Sì. È possibile candidarsi sia per il tirocinio retribuito che per quello obbligatorio se si soddisfano entrambi i criteri di ammissibilità (ad es. se si è uno studente di corso master già in possesso di una laurea e si è obbligati a svolgere un tirocinio nel quadro del suddetto corso di studio).

Posso candidarmi per un tirocinio presso diverse istituzioni dell'UE contemporaneamente?
È possibile candidarsi per un tirocinio presso diverse istituzioni dell'UE contemporaneamente se si soddisfano i criteri di ammissibilità.

In seguito ai risultati del referendum tenutosi il 23 giugno 2016 nel Regno Unito, i tirocini retribuiti per il 2018 sono ancora accessibili ai cittadini del Regno Unito?
I cittadini del Regno Unito continuano a essere ammissibili e possono candidarsi al Segretariato generale del Consiglio dell'Unione europea. In base ai trattati ratificati dal Regno Unito, il diritto dell'UE continuerà ad applicarsi pienamente al e nel Regno Unito.

Procedura di selezione

Come sono selezionati i tirocinanti?
I tirocinanti sono selezionati sulla base del merito considerando le informazioni fornite nel modulo di candidatura.

I candidati potrebbero essere invitati a un colloquio telefonico o online. In questo caso l'Ufficio tirocini contatterà i candidati in via preliminare per predisporre un orario opportuno. In caso di parità di merito dei candidati, l'Ufficio tirocini cerca di assicurare un sano equilibrio geografico (cioè quante più nazionalità rappresentate possibile) e di genere (mirando al 40% del genere sottorappresentato) dei tirocinanti selezionati. Le candidature sono esaminate e confrontate con il profilo richiesto dai diversi servizi del Segretariato generale del Consiglio.

Dopo la selezione

Devo fornire le traduzioni dei documenti giustificativi?
No. I documenti giustificativi sono accettati in tutte le lingue ufficiali dell'UE. È utile fornire anche la versione inglese o francese dei diplomi, se disponibile.

Le copie dei documenti giustificativi devono essere certificate come copie autentiche degli originali?
No. I documenti giustificativi devono essere inviati per e-mail. Non è necessario fornire copie autenticate. Al loro arrivo i tirocinanti sono tenuti a presentare gli originali dei documenti giustificativi.

Durante il tirocinio

Ho diritto al congedo ordinario?
I tirocinanti hanno diritto a 2 giorni di congedo per mese lavorato, oltre ai giorni festivi e ai giorni di chiusura degli uffici del Consiglio.

L'assicurazione sanitaria è obbligatoria. È sufficiente la tessera di assicurazione sanitaria europea del mio paese?
Sì. Si accetta come prova la copia della tessera di assicurazione sanitaria europea. Spetta ai tirocinanti verificare la copertura che offre.

In mancanza di altra copertura (ad es. la tessera di assicurazione sanitaria europea), i tirocinanti possono optare per l'assicurazione sanitaria tramite il Consiglio. In tal caso i tirocinanti retribuiti pagano circa 13 EUR al mese, corrispondenti a un terzo del premio, e il Consiglio paga i due terzi restanti. Per i tirocinanti che svolgono il tirocinio obbligatorio il Consiglio corrisponde il premio assicurativo totale.

I tirocinanti sono assicurati?
Tutti i tirocinanti sono assicurati contro gli incidenti.

Aspetti finanziari

A quanto ammonta la sovvenzione?
Attualmente la sovvenzione ammonta a 1159,44 EUR netti al mese.

Il Consiglio dell'Unione europea copre le spese di viaggio dal mio luogo di residenza a Bruxelles?
I tirocinanti ricevono una indennità di viaggio quale contributo alle loro spese di viaggio.

I tirocinanti che sono assunti e provengono da un luogo distante da Bruxelles più di 50 km hanno diritto a un contributo per le spese di viaggio all'inizio e alla fine del tirocinio. L'indennità è calcolata con un metodo basato sulla distanza geografica tra Bruxelles e l'indirizzo indicato nel modulo di candidatura (0-500 km: 0,30 EUR/km, 501-1500 km: 0,20 EUR/km, oltre 1500 km: 0,10 EUR/km e moltiplicato per 2, con un massimale di 800 EUR. Non è prevista alcuna indennità per distanze inferiori a 50 km da Bruxelles). Occorre portare a termine almeno la metà del periodo di tirocinio per averne diritto. Non saranno accettate da parte del Consiglio richieste di cambiamento dell'indirizzo dopo la firma del contratto di tirocinio.