La presidenza a rotazione del Consiglio: adozione del nuovo ordine

Il 26 luglio il Consiglio ha adottato un ordine riveduto degli Stati membri dell’UE che esercitano la presidenza del Consiglio fino al 2030.

A seguito della decisione del Regno Unito di rinunciare alla presidenza del Consiglio nel secondo semestre del 2017, il Consiglio ha deciso di anticipare di sei mesi l’ordine dei paesi a partire dal luglio 2017.

La decisione, inoltre, aggiunge nel primo semestre del 2020 la Croazia, che non aveva ancora aderito all’UE quando è stato concordato l’ultimo ordine.

La presidenza a rotazione del Consiglio: adozione del nuovo ordine

Il 26 luglio il Consiglio ha adottato un ordine riveduto degli Stati membri dell’UE che esercitano la presidenza del Consiglio fino al 2030.

A seguito della decisione del Regno Unito di rinunciare alla presidenza del Consiglio nel secondo semestre del 2017, il Consiglio ha deciso di anticipare di sei mesi l’ordine dei paesi a partire dal luglio 2017.

La decisione, inoltre, aggiunge nel primo semestre del 2020 la Croazia, che non aveva ancora aderito all’UE quando è stato concordato l’ultimo ordine.

Il Consiglio europeo

Il Consiglio europeo è composto dai capi di Stato o di governo degli Stati membri dell'UE, dal suo presidente e dal presidente della Commissione europea. Definisce le priorità e gli orientamenti politici generali dell'UE.

Il Consiglio dell'UE

Il Consiglio dell'UE rappresenta i governi degli Stati membri. Noto informalmente anche come Consiglio UE, è il luogo dove i ministri provenienti da ciascun paese dell'UE si riuniscono per adottare leggi e coordinare le politiche.

Cos'è il Consiglio?

Il Consiglio europeo e il Consiglio dell'UE sono due istituzioni strettamente collegate. Hanno nomi simili e condividono gli stessi edifici e lo stesso personale – il Segretariato generale del Consiglio (SGC). Hanno tuttavia un ruolo e una composizione molto diversi. 

In primo piano

Diventare tirocinante al Consiglio: presentazione della domanda fino alla fine di agosto

Ogni anno il Consiglio offre circa 120 tirocini a cittadini dell’UE che abbiano completato il primo ciclo di studi universitari. I tirocini si svolgono in due diversi periodi: da febbraio a giugno e da settembre a gennaio.

I tirocinanti possono partecipare ai lavori del Consiglio in tutti i settori, dall'ufficio stampa e dalle direzioni politiche ai servizi di traduzione e informatici. I tirocinanti sono membri del gruppo in cui sono inseriti e assistono i funzionari dell’UE nel loro lavoro. È previsto inoltre un ricco programma di seminari, visite di studio e altre attività per saperne di più sul funzionamento dell’UE.

Per facilitare la procedura di domanda, l’Ufficio tirocini del Consiglio risponderà alle vostre domande in una sessione di domande e risposte in diretta il 2 agosto alle 12:30.

In primo piano

Diventare tirocinante al Consiglio: presentazione della domanda fino alla fine di agosto

Ogni anno il Consiglio offre circa 120 tirocini a cittadini dell’UE che abbiano completato il primo ciclo di studi universitari. I tirocini si svolgono in due diversi periodi: da febbraio a giugno e da settembre a gennaio.

I tirocinanti possono partecipare ai lavori del Consiglio in tutti i settori, dall'ufficio stampa e dalle direzioni politiche ai servizi di traduzione e informatici. I tirocinanti sono membri del gruppo in cui sono inseriti e assistono i funzionari dell’UE nel loro lavoro. È previsto inoltre un ricco programma di seminari, visite di studio e altre attività per saperne di più sul funzionamento dell’UE.

Per facilitare la procedura di domanda, l’Ufficio tirocini del Consiglio risponderà alle vostre domande in una sessione di domande e risposte in diretta il 2 agosto alle 12:30.