Il Consiglio europeo

Il Consiglio europeo definisce le priorità e gli orientamenti politici generali dell'UE. È composto dai capi di Stato o di governo degli Stati membri dell'UE, dal suo presidente e dal presidente della Commissione europea.

Il Consiglio dell'UE

Il Consiglio dell'UE è l'istituzione che rappresenta i governi degli Stati membri. Noto anche come Consiglio UE, è il luogo dove i ministri provenienti da ciascun paese dell'UE si riuniscono per adottare leggi e coordinare le politiche.

Il Consiglio dell'UE è un organo decisionale essenziale dell'UE. Negozia e adotta la nuova legislazione dell'UE, la adatta, ove necessario, e coordina le politiche. Nella maggior parte dei casi il Consiglio decide insieme al Parlamento europeo attraverso la procedura legislativa ordinaria, nota anche come "codecisione". 

In alcuni settori ben determinati, il Consiglio adotta decisioni ricorrendo a procedure legislative speciali - la procedura di approvazione e la procedura di consultazione - in cui il ruolo del Parlamento è limitato. 

Temi

Il Consiglio europeo e il Consiglio dell'UE operano in un'ampia gamma di settori, tra i quali:

In primo piano

Lotta al terrorismo

Il terrorismo rappresenta per l'Europa una minaccia grave e complessa, cui occorre far fronte sia a livello nazionale che internazionale. L'Unione europea sostiene gli Stati membri nella loro reazione a tale minaccia, all'interno quanto all'esterno dei confini dell'UE.

In risposta ai recenti attacchi di Parigi, i capi di Stato o di governo dell'UE valuteranno ulteriori misure antiterrorismo nella riunione informale del 12 febbraio. Il dibattito si baserà sui risultati delle discussioni che si terranno nel corso del prossimo Consiglio "Affari esteri" e della riunione informale dei ministri della giustizia e degli affari interni.

Presidenza lettone del Consiglio dell'UE

La Lettonia ha assunto la presidenza del Consiglio dell'UE il 1° gennaio 2015. La presidenza semestrale lettone si incentra su tre priorità:

  • Europa competitiva - lavorare al piano di investimenti per l'Europa, rafforzare ulteriormente il mercato unico e potenziare la competitività industriale
  • Europa digitale - portare avanti le proposte legislative in materia di protezione dei dati, il pacchetto sul mercato delle telecomunicazioni e la strategia relativa al mercato unico digitale
  • Europa impegnata - rivedere la politica europea di vicinato e portare avanti la partnership transatlantica per il commercio e gli investimenti (TTIP)

La Lettonia eserciterà la presidenza del Consiglio fino al 30 giugno 2015.

In primo piano

Lotta al terrorismo

Il terrorismo rappresenta per l'Europa una minaccia grave e complessa, cui occorre far fronte sia a livello nazionale che internazionale. L'Unione europea sostiene gli Stati membri nella loro reazione a tale minaccia, all'interno quanto all'esterno dei confini dell'UE.

In risposta ai recenti attacchi di Parigi, i capi di Stato o di governo dell'UE valuteranno ulteriori misure antiterrorismo nella riunione informale del 12 febbraio. Il dibattito si baserà sui risultati delle discussioni che si terranno nel corso del prossimo Consiglio "Affari esteri" e della riunione informale dei ministri della giustizia e degli affari interni.

Presidenza lettone del Consiglio dell'UE

La Lettonia ha assunto la presidenza del Consiglio dell'UE il 1° gennaio 2015. La presidenza semestrale lettone si incentra su tre priorità:

  • Europa competitiva - lavorare al piano di investimenti per l'Europa, rafforzare ulteriormente il mercato unico e potenziare la competitività industriale
  • Europa digitale - portare avanti le proposte legislative in materia di protezione dei dati, il pacchetto sul mercato delle telecomunicazioni e la strategia relativa al mercato unico digitale
  • Europa impegnata - rivedere la politica europea di vicinato e portare avanti la partnership transatlantica per il commercio e gli investimenti (TTIP)

La Lettonia eserciterà la presidenza del Consiglio fino al 30 giugno 2015.