Eurogruppo, 11.5.2015

Eurogruppo
  • Eurogruppo
  • 11.5.2015
  • ore 15:00
  • Bruxelles

Principali risultati

Grecia

L'Eurogruppo è stato informato in merito alle discussioni in corso tra le autorità greche e la Commissione europea, la Banca centrale europea e il Fondo monetario internazionale sull'elenco completo di riforme della Grecia.

L'Eurogruppo ha rilevato che i colloqui sono avanzati e sono divenuti più efficaci, ma ha osservato che occorre più tempo per colmare le lacune rimanenti e raggiungere un accordo globale. L'erogazione della restante assistenza finanziaria alla Grecia potrà avere luogo solo quando tali riforme saranno state concordate e l'esame da parte delle tre istituzioni avrà verificato la loro attuazione.

"Desidero ribadire che il quadro dei negoziati continua a essere l'accordo del 20 febbraio e che è necessario raggiungere un'intesa complessiva prima di poter effettuare erogazioni."

Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo

Situazione economica

L'Eurogruppo ha inoltre discusso della situazione economica nella zona euro sulla base delle previsioni economiche per la primavera 2015 della Commissione europea, e ha esaminato l’inflazione e gli sviluppi dei tassi di cambio. 

Si registrano miglioramenti in termini di ripresa economica e creazione di posti di lavoro nella zona euro, mentre sono diminuiti i rischi di deflazione. I ministri hanno convenuto che la zona euro deve proseguire nelle riforme strutturali favorevoli alla crescita e portare avanti una politica di bilancio sana per sostenere la ripresa.

Discussione tematica sui quadri di bilancio

I ministri dell'Eurogruppo hanno condiviso le rispettive esperienze nazionali sul rafforzamento dei quadri di bilancio raccomandato alla zona euro nel semestre europeo 2014. Tale dibattito si è tenuto nel contesto delle discussioni ormai periodiche dell'Eurogruppo sulle modalità per rafforzare la crescita economica e la creazione di posti di lavoro.

Relazione dei quattro presidenti

I ministri hanno proceduto a uno scambio di opinioni sui possibili modi per migliorare la governance economica nell'Unione economica e monetaria (UEM). La discussione si è svolta nel quadro dei preparativi di una relazione sullo stesso argomento cui il presidente dell'Eurogruppo sta lavorando insieme ai presidenti della Commissione europea, del Consiglio europeo e della Banca centrale europea.

Irlanda

L'Eurogruppo ha accolto con favore i progressi compiuti dall'Irlanda su questioni di bilancio, finanziarie e strutturali e riportati nella terza relazione di sorveglianza post-programma. L'Eurogruppo confida che l'Irlanda continuerà a registrare buoni risultati per affrontare le sfide che ancora rimangono.

Ultima modifica 12.5.2015