Eurogruppo, 5.12.2016

Eurogruppo
  • Eurogruppo
  • 5.12.2016
  • 08:30
  • Bruxelles

Principali risultati

Informazioni sulla riunione

Piani e prospettive di bilancio

Nella sessione mattutina l'Eurogruppo ha discusso i documenti programmatici di bilancio degli Stati membri della zona euro per il 2017. La discussione si è basata sui pareri in merito della Commissione europea, pubblicati il 16 novembre. Secondo le conclusioni della Commissione, i documenti programmatici di bilancio di otto paesi - Belgio, Cipro, Finlandia, Italia, Lituania, Portogallo, Slovenia e Spagna - sono a rischio di non conformità con le norme di bilancio indicate nel patto di stabilità e crescita (PSC).

L'Eurogruppo ha ampiamente condiviso i pareri della Commissione europea. Ha invitato l'Italia ad adottare le misure necessarie e ha accolto con favore l'impegno di altri paesi interessati a garantire il rispetto delle norme. L'Eurogruppo attende inoltre con interesse la presentazione di documenti programmatici di bilancio aggiornati da parte della Lituania e della Spagna.

I ministri hanno anche discusso della situazione e delle prospettive di bilancio dell'intera zona euro. Hanno sottolineato l'importanza di trovare il giusto equilibrio tra la garanzia della sostenibilità di bilancio e il sostegno agli investimenti per rafforzare la fragile ripresa.

L'Eurogruppo ha preso nota della comunicazione e dell'analisi dell'orientamento della politica di bilancio della Commissione, che richiedono un orientamento della politica di bilancio positivo per la zona euro, e ha ricordato che a luglio, sulla base dell'analisi della Commissione, i ministri hanno concluso che l'orientamento aggregato della politica di bilancio sostanzialmente neutro nel 2017 rappresenta un equilibrio appropriato. L'Eurogruppo ha evidenziato l'esistenza di notevoli differenze tra gli Stati membri in termini di margine di bilancio ed esigenze di risanamento di bilancio. I ministri hanno inoltre sottolineato l'importanza di una composizione delle misure di bilancio favorevole alla crescita.

Al fine di garantire un migliore coordinamento delle politiche di bilancio nazionali, gli Stati membri della zona euro devono presentare i propri documenti programmatici di bilancio per la valutazione della Commissione europea tra il 1º e il 15 ottobre di ogni anno. Il documento programmatico di bilancio della Grecia non è stato oggetto di valutazione in questo esercizio poiché viene valutato separatamente, come elemento del programma di aggiustamento macroeconomico della Grecia attualmente in corso.

Grecia

L'Eurogruppo è stato informato dalle istituzioni in merito allo stato di avanzamento del secondo riesame del programma di aggiustamento macroeconomico, sulla scorta della missione di valutazione che le istituzioni hanno svolto a metà novembre. L'Eurogruppo ha accolto con favore i progressi compiuti finora e ha invitato le autorità greche e le istituzioni a riavviare rapidamente i negoziati e concordare un pacchetto di riforme politiche condiviso da tutte le parti interessate.

Ha rilasciato una dichiarazione in cui ha avallato un pacchetto di misure a breve termine relative al debito e ha delineato la via da seguire.

Programma di lavoro dell'Eurogruppo

L'Eurogruppo ha adottato il proprio programma di lavoro per il primo semestre del 2017.

Ultima modifica 6.12.2016