Eurogruppo , 22.5.2017

Eurogruppo
  • Eurogruppo
  • 22.5.2017
  • 15:00
  • Bruxelles

Principali risultati

Informazioni sulla riunione

Grecia

L'Eurogruppo ha accolto con favore l'accordo preliminare raggiunto tra la Grecia e le istituzioni su una nuova serie di riforme politiche volte a sostenere la ripresa economica del paese. L'accordo costituisce un passo importante verso il completamento del secondo riesame del programma di aggiustamento macroeconomico della Grecia.

L'Eurogruppo ha espresso apprezzamento per i progressi già compiuti dalla Grecia nell'attuazione di una parte significativa delle azioni preliminari convenute.

Le misure di riforma adottate dalla Grecia, che riguardano settori come le pensioni, le imposte sul reddito, il mercato del lavoro e il settore dell'energia, dovrebbero sostenere il riequilibrio favorevole alla crescita dell'economia e rendere più solida la strategia di bilancio a medio termine della Grecia.

L'Eurogruppo ha tenuto una discussione approfondita sulla sostenibilità del debito pubblico greco senza però raggiungere un accordo generale. I lavori proseguiranno nelle prossime settimane nell'ambito del quadro concordato nel maggio 2016 affinché siano conclusi definitivamente nella prossima riunione dell'Eurogruppo.

Situazione economica nella zona euro

L'Eurogruppo ha proceduto a uno scambio di opinioni sulla situazione economica e sul recente andamento dell'inflazione nella zona euro, in seguito alla presentazione delle previsioni economiche della Commissione per la primavera 2017 pubblicate l'11 maggio 2017.

Spagna: settima missione di sorveglianza post-programma

L'Eurogruppo è stato brevemente informato circa i principali risultati della settima missione di sorveglianza post-programma in Spagna, effettuata dal personale della Commissione europea e della Banca centrale europea dal 24 al 26 aprile.

La missione ha confermato che non vi è alcun rischio di mancato rimborso dei prestiti ottenuti dalla Spagna nell'ambito del suo programma di ricapitalizzazione del proprio settore bancario 2012-2014, con il sostegno del meccanismo europeo di stabilità.

Ultima modifica 2.6.2017