Eurogruppo, 10.7.2017

Eurogruppo
  • Eurogruppo
  • 10.7.2017
  • 15:00

Informazioni sulla riunione

Principali risultati

Regimi nazionali di insolvenza: crediti deteriorati

L'Eurogruppo ha discusso dei regimi di insolvenza nella zona euro, concentrandosi sul ruolo che svolgono nelle prassi di vigilanza nazionali relative ai crediti deteriorati.

La discussione si è basata su uno studio della Banca centrale europea e su un resoconto della Commissione europea.

Un regime di insolvenza ben funzionante è indispensabile per la rapida ed efficace riduzione dell'eccessivo indebitamento e per migliorare la capacità delle banche di erogare prestiti all'economia.

Saranno realizzati ulteriori lavori in questo settore al fine di avviare uno scambio di buone prassi.

Settore bancario

La vigilanza bancaria della Banca centrale europea, il Comitato di risoluzione unico e la Commissione europea hanno informato l'Eurogruppo sui recenti sviluppi nel settore bancario, in particolare in Italia.

Irlanda: sorveglianza post-programma

I ministri sono stati informati sui principali risultati della settima missione di sorveglianza post-programma svolta dalla Commissione europea e dalla Banca centrale europea (BCE) a Dublino dal 16 al 19 maggio.

Il meccanismo europeo di stabilità (MES) ha preso parte alla missione nel contesto del suo sistema di allarme rapido, che è inteso a determinare se un paese partecipante al programma è in grado di rimborsare i suoi prestiti al FESF/MES.

La missione è giunta alla conclusione che il rischio che l'Irlanda non sia in grado di rimborsare i prestiti ricevuti nel quadro del suo programma di aggiustamento resta basso. L'Irlanda ha completato con successo il suo programma nel 2013.

Il Fondo monetario internazionale ha presentato i risultati della sua consultazione con l'Irlanda a norma dell'articolo IV.

Orientamento di bilancio della zona euro

L'Eurogruppo ha discusso dell'orientamento di bilancio della zona euro sulla base delle presentazioni fatte dalla Commissione europea e dal Comitato consultivo europeo per le finanze pubbliche. Le istituzioni e i ministri hanno concordato sull'opportunità di un orientamento della politica di bilancio sostanzialmente neutro per l'intera zona euro nel 2018.

Il dibattito contribuirà a indirizzare la preparazione dei documenti programmatici di bilancio per il 2018, che gli Stati membri della zona euro dovranno completare entro il 15 ottobre e sottoporre all'esame della Commissione europea.

Approfondimento dell'Unione economica e monetaria (UEM)

I ministri hanno tenuto un dibattito generale sull'ulteriore approfondimento dell'UEM, sulla base del documento di riflessione che la Commissione europea ha pubblicato sull'argomento il 31 maggio 2017.

Ultima modifica 11.7.2017