Vertice UE-USA, Bruxelles, 26.3.2014

Consiglio europeo
  • Consiglio europeo
  • 26.3.2014
  • Bruxelles

Riuniti in occasione del vertice UE-USA di Bruxelles, Herman Van Rompuy, José Manuel Barroso e il presidente Barack Obama hanno proceduto a discussioni sul forte partenariato UE-USA, la politica estera internazionale, la crisi in Ucraina e le principali sfide mondiali.

Politica esterna internazionale e crisi in Ucraina

I recenti avvenimenti in Ucraina hanno confermato l'importanza essenziale di una cooperazione forte tra l'Unione europea e gli Stati Uniti in materia di pace e sicurezza.

Per quanto riguarda l'Ucraina, la prima priorità del presidente Obama, del presidente Barroso e del presidente Van Rompuy è ridurre le tensioni in atto. Hanno preso atto dei primi passi positivi verso l'avvio dei negoziati con la prima riunione dei ministri degli esteri russo e ucraino e il sostegno russo alla missione OSCE in Ucraina.

I leader UE e USA hanno inoltre discusso i negoziati con l'Iran sul programma nucleare del paese, le tragedie umanitarie in Siria e la situazione nella Repubblica centrafricana. Hanno reagito alla condanna a morte di massa di 500 membri dei Fratelli musulmani e hanno esortato le autorità egiziane a ripristinare lo stato di diritto.

Dopo la cancellazione della riunione del G8, Herman Van Rompuy, José Manuel Barroso e il presidente Barack Obama hanno convenuto di riunirsi nuovamente a Bruxelles e di tenervi il prossimo vertice del G7 nel mese di giugno.

Economia e sfide globali

Rafforzare la crescita economica e la creazione di posti di lavoro resta essenziale su entrambe le sponde dell'Atlantico. L'UE e gli Stati Uniti hanno intrapreso misure importanti per stabilizzare la situazione finanziaria e superare la crisi. L'UE porta avanti il suo impegno a sviluppare un'Unione economica e monetaria autentica e approfondita, comprensiva di una unione bancaria.

I leader UE e USA hanno tenuto colloqui sulla sicurezza energetica e la riduzione della dipendenza dell'Europa dal gas russo. Il presidente Barroso ha accolto con favore la prospettiva delle esportazioni di gas dagli Stati Uniti per il futuro, dal momento che forniture supplementari a livello globale avvantaggerebbero l'Europa e altri partner strategici.

Hanno parlato di cambiamento climatico e hanno ribadito la loro determinazione a adoperarsi per l'adozione di un protocollo globale nel 2015.

I leader UE e USA hanno rinnovato il loro impegno a favore di un forte partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP). Questo andrebbe al di là di un accordo di libero scambio e contribuirebbe a ribadire i valori di democrazia, libertà individuale, stato di diritto e diritti umani condivisi da Unione europea e Stati Uniti, nonché l'impegno comune a favore di società ed economie aperte.

Il vertice ha fornito anche l'opportunità per affrontare le preoccupazioni dei cittadini europei riguardo ai programmi di sorveglianza degli Stati Uniti. Un accordo "ombrello" sulla protezione dei dati è in fase di preparazione.

Il leader hanno ribadito il loro impegno a concludere quanto prima accordi sicuri in materia di esenzione dai visti tra gli Stati Uniti e tutti gli Stati membri dell'UE.

Informazioni sul partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP)

L'UE e gli USA hanno deciso di portare la loro relazione economica a un livello più elevato concordando di avviare negoziati per un accordo globale sugli scambi e sugli investimenti. Questo mira a eliminare gli ostacoli agli scambi in un'ampia gamma di settori economici per agevolare la vendita e l'acquisto di beni e servizi tra l'UE e gli USA.

Ultima modifica 20.11.2014