Il terrorismo costituisce una minaccia alla nostra sicurezza, ai valori delle nostre società democratiche e ai diritti e alle libertà dei cittadini europei.

La lotta al terrorismo è una priorità assoluta per l'UE, gli Stati membri e i partner internazionali.

142attentati falliti, sventati o riusciti nel 2016
1002persone arrestate per reati di terrorismo nel 2016

Elenco dei terroristi stabilito dall'UE

A seguito degli attentati terroristici dell'11 settembre 2001, l'UE ha predisposto un elenco di persone, gruppi ed entità coinvolti in atti terroristici e soggetti a misure restrittive.

Risposta ai combattenti stranieri

L'UE ha adottato un approccio globale per affrontare la questione dei combattenti stranieri.

Le azioni recenti in questo settore comprendono:

  • norme rafforzate per prevenire nuove forme di terrorismo
  • potenziamento dei controlli alle frontiere esterne
  • migliori controlli sulle armi da fuoco
  • istituzione di un organo dedicato per frenare la propaganda terroristica online

Coordinatore antiterrorismo

Gilles de Kerchove è il coordinatore antiterrorismo dell'UE dal 2007.

In tale veste è incaricato di:

  • coordinare i lavori del Consiglio dell'UE nella lotta al terrorismo
  • monitorare l'attuazione della strategia antiterrorismo dell'UE
  • assicurare che l'UE svolga un ruolo attivo nella lotta al terrorismo

Strategia antiterrorismo dell'UE

Nel 2005 il Consiglio ha adottato la strategia antiterrorismo dell'UE per combattere il terrorismo su scala mondiale e rendere l'Europa più sicura.

La strategia si incentra su quattro pilastri:

  • Prevenzione
  • Protezione
  • Perseguimento
  • Risposta

Lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo

Nel maggio 2015 il Consiglio e il Parlamento europeo hanno adottato nuove norme per prevenire il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Nel luglio 2016 la Commissione europea ha presentato una proposta di modifica delle norme vigenti per rafforzare ulteriormente la lotta contro il finanziamento del terrorismo. Il Consiglio e il Parlamento europeo stanno esaminando la proposta.

Dati del codice di prenotazione

Il 21 aprile 2016 il Consiglio ha adottato una direttiva per armonizzare l'uso dei dati del codice di prenotazione (PNR) nell'UE.

La direttiva stabilisce che i dati PNR possono essere usati soltanto a fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi.