Conclusioni del Consiglio sulla Turchia

Consiglio dell'UE
  • 18.7.2016
  • 16:17
  • Comunicato stampa
  • 463/16
  • Sicurezza e difesa
  • Affari esteri e relazioni internazionali
18.7.2016
Contatti stampa

Virginie Battu
Addetto stampa
+32 22815316
+32 470182405

L'UE condanna energicamente il tentativo di colpo di Stato in Turchia e ribadisce il suo pieno sostegno alle legittime istituzioni del paese. Deplora l'elevato numero di vittime e manifesta la sua solidarietà al popolo turco. Accoglie con favore la posizione comune assunta dai partiti politici a sostegno della democrazia turca.

L'UE chiede alle autorità turche, compresa la polizia e le forze di sicurezza, di manifestare moderazione. Si deve fare tutto il possibile per evitare ulteriori violenze, proteggere le vite umane e ripristinare la calma.

L'UE chiede il pieno rispetto dell'ordine costituzionale del paese e sottolinea l'importanza del primato dello stato di diritto. È essenziale garantire il pieno rispetto nei confronti di tutte le istituzioni democratiche del paese, compresi il governo eletto e la Grande assemblea nazionale turca. L'UE sottolinea l'esigenza di rispettare la democrazia, i diritti umani e le libertà fondamentali, compreso il diritto di tutti a un equo processo in piena conformità con la convenzione europea di salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, compreso il protocollo n. 13 relativo all'abolizione della pena di morte. In tale contesto, l'UE ricorda che l'opposizione inequivocabile alla pena di morte è un elemento essenziale dell'acquis dell'Unione.

La Turchia è un paese candidato nonché un partner fondamentale dell'Unione europea. L'UE mantiene il suo impegno a lavorare insieme a una Turchia democratica, inclusiva e stabile per far fronte alle sfide comuni.