Adottate norme sui fondi comuni monetari

Consiglio dell'UE
  • 16.5.2017
  • 11:05
  • Comunicato stampa
  • 261/17
  • Mercato unico
  • Economia e finanza
16.5.2017
Contatti stampa

François Head
Addetto stampa
+32 22816083
+32 475953807

Saranno introdotte norme UE sui fondi comuni monetari (FCM) miranti a sostenere il ruolo da essi svolto, con un mercato da 1 000 miliardi di EUR, nel finanziamento dell'economia.

Il 16 maggio 2017 il Consiglio ha adottato un regolamento volto a garantire il buon funzionamento del mercato del finanziamento a breve termine. Ciò fa seguito alle iniziative del G20 e del Consiglio per la stabilità finanziaria.

"Le nuove norme contribuiranno in modo sostanziale a migliorare la vigilanza e la regolamentazione di un settore in gran parte non regolamentato", ha dichiarato Edward Scicluna, ministro maltese delle Finanze, che detiene attualmente la presidenza del Consiglio. "Mentre i fondi comuni monetari sono di fondamentale importanza per gli investitori e gli emittenti, la crisi ha dimostrato che possono anche essere vulnerabili agli shock."

Il regolamento stabilisce disposizioni e norme comuni al fine di:

- assicurare che gli FCM abbiano una struttura stabile
- garantire che gli FCM investano in attività ben diversificate e di buona qualità sotto il profilo dell'affidabilità creditizia
- aumentare la liquidità degli FCM, per garantire che possano far fronte a richieste di riscatto presentate improvvisamente.

Il regolamento è stato adottato senza discussione durante una sessione del Consiglio "Affari generali".

Il Parlamento europeo ha approvato il testo il 5 aprile 2017, a seguito dell'accordo tra i rappresentanti del Consiglio e del Parlamento raggiunto il 7 dicembre 2016.

La maggior parte delle disposizioni si applicheranno 12 mesi dopo l'entrata in vigore.